"Evolution"

2008 (c) by SaraDeFlorio

Significato
L'artista si raffigura in una solenne ed ironica affermazione circa l'evoluzione, nella quale prevale la luce, schiacciando comicamente l'omino.
Influenze
Credo che in seguito alla modifica del dipinto, che realizzai nell'agosto 2009, il mio dipinto "Evolution" abbia influenzato il carinissimo film "Cattivissimo me", uscito nel settembre 2010, per la regia di Pierre Coffin e Chris Renaud, della casa di produzione "Illumination Entertainment".
Al 14° minuto del film si può notare una scena in cui è evidente l'analogia.
Questa sequenza di foto l'ho realizzata personalmente a dimostrazione:
 

 
Credo di avere i diritti di autore sull'idea di tale scena, nella quale ritrovo esattamente lo stesso spirito umoristico del mio dipinto.  
Dettagli tecnici ed esperienza dell'artista
Realizzai il dipinto finito nel settembre 2008.
Nel 2009 modificai il dipinto. All'inizio non ho avuto particolari problemi, tranne che avere la sensazione di essere in giro per il mondo, motivo per cui ho avuto necessità di "raccogliermi" e reintegrarmi.
Durante lo stesso periodo ho rinominato il file della foto del dipinto, cioè "Luce all'amore", "L.A.", "LA", ed "Evoluzione". Circa il titolo "L.A." è probabile che vi fosse una remota influenza di un brano dei Doors, dal titolo "L.A. Woman".
Ora il dipinto sulla tela ha di nuovo il suo aspetto iniziale. Spero lo diventi anche il resto.
 
n.b. : La descrizione delle modifiche avvenute nel dipinto ha per me lo scopo di restituirmi la mia personalità che a causa di questi eventi trascorsi è stata distrutta.  
Un'altra esperienza davvero incredibile ed ingiusta, successivamente allo scatto delle mie fotografie sulle scene del film "Cattivissimo me" nel mio lettore dvd, alla mia tv, nella mia stanza, che poi ho pubblicato sul mio sito, e quando poi successivamente nello stesso giorno in cui ho scattato la foto della mia copertina dei Doors e del mio dipinto "Il bene vince sul male", le persone che abitano sul piano superiore al mio appartamento, una famiglia di quattro persone, hanno preso la chiave di riserva che avevo affidato al proprietario di casa al piano sottostante al mio, sono entrati in casa mia con la mia chiave, in quattro, e mi hanno alzato le mani e aggredita, parlato male dei miei dipinti e di me, dicendo che i miei dipinti fossero demoni, buttando all'aria foto chitarra etc, nella stessa stanza dove avevo scattato le foto al film. Da allora ho cominciato ad avere problemi durante la notte, e soprattutto nel letto, sentendo nel mio corpo sempre una vibrazione di sottofondo all'interno del mio corpo, praticamente i problemi che ho descritto per il dipinto "ending media suffering". Per tutto il 2020 non ho avuto una sola notte "umana", tranquilla, rilassante e riposante, e ad ogni risveglio mi sentivo più stanca distrutta, con questa vibrazione che mi impediva di sentire il mio corpo che si risvegliava al nuovo giorno. In più psicologicamente molto depressa, senza speranza, come se la mia vita fosse già arrivata al termine e nulla di buono potesse più accadermi. Qualcosa che non ricordo di aver provato mai prima.  
 
 
"Souvenir di un viaggio non previsto"

2018 (c) by SaraDeFlorio

 
 
Significato
L'artista raffigura con questo dipinto un sunto dei passaggi visivi che realizzò sulla tela del dipinto "Evolution" dal 2009 al 2015, considerando questo come un metaforico bagaglio di ritorno di "Evolution".
Dettagli tecnici ed esperienza dell'artista
Ho realizzato questo dipinto nel 2018.
Nelle immagini di passaggio ho raffigurato visibilmente solo gli elementi principali che nelle modifiche avevo variato, mentre il resto della figura del corpo era rimasto prevalentemente lo stesso, relativamente al suo significato anche simbolico.
Recentemente ho realizzato un dipinto in riferimento al periodo 2009-2014, che raffigura le parti che avevo cancellato dal dipinto Evolution in tale periodo, per raccoglierle dalle false eventuali "destinazioni" dove sarebbero andate in segito alla cancellazione dalla tela.
"Evolution. Parti cancellate 2009-2014"

2020 (c) by SaraDeFlorio

Conclusioni
Vorrei che l'arte tornasse ad essere espressione dell'artista, invece di merce di pubblico uso e dominio.
E vorrei anche che i file digitali delle foto dei dipinti e foto dell'artista, che vengono pubblicate online mantenessero, la riservatezza del proprietario della foto, e non diventino veicolo di trasporto di informazioni personali verso altre persone.
- SaraDeFlorio -
Ultimo aggiornamento 12.01.2021.  
 
Questo è un sito personale. esci