L'assenza

2008 (c) by SaraDeFlorio


 
significato
 
 
L'artista raffigura un momento di raccoglimento e riflessione sul dolore che si prova in assenza di una persona cara.
In particolare lei si riferisce a sua madre deceduta. La madre che rappresenta l'amore incondizionato, il rifugio del proprio cuore, la certezza, il punto di riferimento al quale chiedere conforto.
E al contempo amplia il discorso anche alla mancanza generale di una presenza confortante, comprensiva ed amorevole, in un momento di bisogno. Descrivendo figurativamente il peso del dolore della mancanza, dove una sedia vuota pesa più di quando è occupata, e la speranza ed il buonumore sono appesi, sfiniti e deboli. 
 
influenze
 
L'influenza principale la ebbi dal mio stato d'animo, e dalla riflessione su ciò che porta l'assenza della presenza materna.
 
 
Dettagli tecnici ed esperienza dell'artista
 
Realizzai questo dipinto nel novembre 2008, e nel corso degli anni non ha subito alcuna modifica. Quando lo realizzai mi trovavo ed abitavo in Germania. Ho solo avuto modo di fotografarlo in luoghi diversi, per esempio in Italia, nel breve periodo in cui ho abitato presso la casa di mio padre con mio figlio, dopo aver compiuto un lungo viaggio per andare a ritirare i miei dipinti che avevo lasciato in Germania. E pare che ci siano stati dei disagi causati dalla concezione di taluni, che considerano le foto relative al luogo in cui vengono scattate, invece che alle persone o i soggetti che in esse sono presenti e quella che realizza lo scatto fotografico. Ho subìto molti fastidi e violenze tecnologiche per questo dipinto. Da chi mi ha considerato senza sentimenti, con la testa e lo stomaco disturbati da sensazioni del tutto artificiali davvero sgradevoli. Sono stata abbandonata. Ed ho ricevuto compagnia non molto piacevole da chi gli si era affidato il ruolo, non so da chi, di "mio passato mancante". Mi sono vista quindi arrivare gente che si comportava come ero io, con la mia gioia, il mio modo di pensarla su certi aspetti, il mio atteggiamento nei confronti di certe situazioni. Purtroppo non erano neanche molto fedeli come imitazioni, e quindi in qualche modo "storpiavano" il mio ricordo di me stessa. Il credere altrui che moriva il mio passato, e quindi anche la mia parte materna, mi ha fatto dimenticare parte dei miei ricordi che avevo con mio figlio nei suoi primi cinque anni di vita, dal 2003 al 2008. Comunque sono stata creduta in una situazione dalla quale non fossi in grado di uscire, e ciò che gli altri hanno creduto mi ha ferito, se mi avessero lasciato in pace me la sarei cavata benissimo. Di questo dipinto ho perduto le sensazioni reali che provai quando lo realizzai, ed anche il mio punto di vista che avevo, nei quali mi sentivo "a casa". Questi colori mi davano un senso di raccoglimento, nostalgia, e riflessione. Erano colori in cui mi sentivo a casa, e dove questa tristezza non mi creava disagio nel sentirla. Vorrei ritrovare le mie sensazioni.  
 
conclusioni
 
Vorrei ritrovare la mia dimensione e non sentire più queste "raffiche" di suoni che disturbano il mio udito e il mio pensare. Ed anche i vecchi affetti perduti a causa delle malelingue, e delle incomprensioni. I dipinti appartengono e sono relativi a chi li dipinge, non al luogo in cui sono fotografati.
 

- SaraDeFlorio - 

 
Ultimo aggiornamento 13.03.2021.  
 
Questo è un sito personale. esci