"L'attesa"
"The wait"

2008 (c) by SaraDeFlorio


 

Significato

In un ambiente immaginario che si riferisce all'intimità domestica, l'artista si esprime con una beffa alla lunga attesa, ponendosi al centro in posizione da ironica pazienza, descrivendo con le piccole figure i pensieri che in quel momento considera. In effetti esprime con tale dipinto impazienza e la volontà di non sprecare il tempo per cose futili e stupide, ma di voler ascoltare e seguire i propri concreti sogni. (realizzazione finita il 14 aprile 2008)  
 

Influenze

Per questo dipinto mi sono ispirata ai miei personali pensieri, considerazioni, stati d'animo ed emozioni.
 
E' probabile che questo dipinto, sia stato fonte di ispirazione indiretta del film animazione "Coraline" di Henry Selick della casa di produzione Laika Entertainment House, Pandemonium, nel quale è probabile che vi siano influenze derivanti dal film "Essere John Malkovic" di Spike Jonze, e forse anche dal film "Webs"di David Wu. (n.b.: tali probabili influenze non rappresentano il significato del dipinto!)
E chissà se una delle cover dell'album "Issue" dei Korn non centri qualcosa col film "Coraline", considerando che vi sono nel film personaggi e bambole con bottoni al posto degli occhi, come nel disegno. Non so però se la cover dei Korn sia stata disegnata recentemente oppure quando uscì l'album nel 1999.
Per quanto riguarda il film "Webs", sto valutando se sia stato influenzato dall'album "Good morning spider" di Sparklehorse.
La foto della locandina invece è molto simile ad un mio disegno che realizzai in due bozze che nel 2001 circa avevo lasciato incomplete, ed ho finito nell'ottobre del 2018.
Si tratta di due bozze di uno stesso disegno, che rappresentano in qualche modo il bisogno di esprimermi.
 

 
C'è una teoria secondo cui i disegni incompleti facilitano le "infiltrazioni".
Io non mi sono mai preoccupata di lasciare i disegni a metà, ma se questa teoria fosse vera, sarebbe opportuno completare sempre i disegni.
 
 

Dettagli tecnici ed esperienza dell'artista

 
Il dipinto è rimasto intatto dal 2008, non ha subito alcuna modifica, a parte la mia incertezza iniziale sul soggetto da dipingere, quando prima di questa realizzai parzialmente il dipinto di un rospo, con l'intenzione di esercitarmi con lo stile pittorico sul classico-realistico, e forse una donna, della quale non ricordo se ne avevo già dipinto la figura, o l'avevo soltanto immaginata,
che dopo aver ricoperto con la raffigurazione del dipinto "L'attesa", ho rifatto nel 2020, per ritrovare le tracce di me che avevo perso, ed è ancora un work-in-progress.

"Voglia di classico"

2008-2020 (c) by SaraDeFlorio

"L'attesa" è un dipinto che mi piace molto e che mi trasmette una dimensione in cui mi sento completamente a "casa".
Credo di aver visto spesso questo cielo in passato, e mi trasmetteva un sentimento molto bello del quale non so descriverne le sensazioni a parole, per il momento.
Nel 2009, quando mi trasferìi in Italia per un certo tempo, portai con me una stampa di questo dipinto che, non ricordo per quale ragione, arrivata lì, dopo un incontro ed un colloquio con un altro pittore che forse non mi aveva capita in questa mia immagine, e forse aveva fatto qualcosa di relativo ad essa senza parlarmene ed avermela mostrata, cominciai a ritagliare la foto stampata, ad eliminare alcune parti, a scrivere qualche dettaglio di poco conto.
Ma ero decisamente in un momento di confusione e l'unica spiegazione che potrei dare a quei ritagli è che forse qualcosa aveva cominciato a disturbarmi, forse a causa dell'incomprensione dell'altro pittore, e della condizione di squilibrio in cui mi trovavo per tutte le cancellazioni di cui mi avevano tolto la proprietà intellettuale.
Questo ritagliare probabilmente ha influito nel significato del dipinto, disturbandone per me il vero significato. Ed è per questo che ci tengo a ritrovarlo bello come lo era per me.

Conclusione

I pettegolezzi verranno cancellati e non saranno più parte integrante dei miei dipinti.
Ed anche le varie influenze che sto valutando al fine di capire l'andamento degli eventi, una volta risolti e sbrogliati gli intoppi, saranno eliminati dal contesto, che al momento del dipinto non avevo preso in considerazione.

- SaraDeFlorio -

Ultimo aggiornamento: 25.11.2020
 
 
Questo è un sito personale. esci