"La lumaca"
2008 (c) by SaraDeFlorio
Significato
L'artista raffigura una rappresentazione allegorica di una collaborazione artistica consapevole e reciprocamente consenziente, frutto di una spontanea armonia, e talvolta passionale, tra due artisti. Lo scopo principale più che collaborare, è esprimere la follia artistica. (non è consentito riprodurre artificialmente i sentimenti precedentemente descritti, e utilizzarre questa immagine e questo file per realizzare sesso virtuale.)

Informazione scientifica

"Appartenente al mondo dei molluschi e in particolare ai cosiddetti gasteropodi terrestri, la lumaca è caratterizzata da un corpo strisciante e viscido ed è visibile soprattutto in luoghi considerati umidi. Le lumache amano uscire allo scoperto specialmente di notte. Ma anche durante il giorno, soprattutto dopo un'abbondante precipitazione piovosa. Questo tipo di mollusco è solito alimentarsi di vegetali. La lumaca è considerata una creatura ermafrodita."

Spunti e influenze
Quando realizzai il dipinto "La lumaca" la scintilla emotiva fu certamente l'amore per l'arte e per le forme strane ed insolite. Una delle mie ispirazioni per le quali realizzai questo dipinto fu una foto che feci ad una lumachina vera che avevo sul balcone di casa e che ha abitato in qualche vaso delle mie piante per un certo periodo.
 
Altro spunto è stato figurativamente una scena del film "Denti" di Gabriele Salvatores, in cui il protagonista racconta della sua gelosia immaginando il corpo della sua amata attraversato sottopelle dal temuto amante. La mia ispirazione è stata solo di tipo visivo, ho apprezzato molto l'idea del regista di rappresentazione scenica di tale visione.
Dettagli tecnici ed esperienza dell'artista
Dipinsi "La Lumaca" nel luglio del 2008. Quando poi nel 2009 accaddero fatti insoliti, modificai il dipinto eliminando le due piccole figure, rappresentative degli artisti.
Nel 2012 mi feci una foto mentre abbracciavo il mio dipinto ponendomi sul suo lato destro.
Nel 2014 a causa del fatto che altre persone collaboravano senza chiedermi il permesso, e influenzavano comunque la mia vita, anima, testa e aspetto, " aggiunsi una scritta al posto delle piccole figure, che diceva qualcosa tipo "accessibile solo all'artista".
Poco dopo mi decisi a restituire al dipinto l'aspetto iniziale ridipingendo le piccole figure così come erano in principio.
Ho realizzato un dipinto per riassumere e "controllare" le varie modifiche che ho effettuato sulla tela pocanzi descritte, quindi dal 2009 al 2015 circa.
Il dipinto è finito, ma credo che aggiungerò le date quando le avrè ricordate più precisamente.
Inoltre la foto è poco nitida, e ne farò quindi una migliore quando ci sarà la luce giusta.
 

"La lumaca. Cancellazioni e modifiche


 
Sono stata spesso vittima in situazioni come il passaggio doganale all'aeroporto, di perquisizioni nei miei bagagli molto scortesi che erano più un frugare maleducato ed invadente.
Ho subìto anche disturbi tecnologici e vibrazioni artificiali indesiderate, che non facevano parte del reale significato del mio dipinto.
E voglio quindi restituire il fastidio arrecatomi agli ideatori di queste perquisizioni ed indesiderate "aggiunte".
Personalmente non ho ancora avuto modo di realizzare praticamente una collaborazione artistica con qualcuno.
Ho realizzato qualche disegno insieme a mio figlio ma non è questa raffigurazione idonea a rappresentare ciò che faccio con lui.
Nel periodo tra il 2009 e il 2012 mi è capitato nel descrivere il significato di questo dipinto, di nominare la parola "icona", e probabilmente ho anche usato questa parola per nominare o sottotitolare qualche foto digitale di questo dipinto.
Conclusione
L'arte per me corrisponde a libertà di espressione, e l'esprimermi apporta beneficio per me.
Una collaborazione che non sia consapevole e che non abbia lo scopo di rappresentare un momento di armonia, non ha motivo di esserci.
Molte delle figure che dipingo hanno soltanto il fine di essere espresse. Accanirsi sulla loro realizzazione è un atteggiamento che non ha valore artistico.
Non voglio che si facciano collaborazioni senza che sia esplicito ciò che si fa, con significati subliminali, e senza il mio consenso.
 
Ultimo aggiornamento: 25.03.2021
- SaraDeFlorio -
Questo è un sito personale.