Ritratto di un'incomprensione  
 
 
"Ritratto di un'incomprensione"
"Portrait of misunderstanding"

2007 (c) by SaraDeFlorio

Significato
L'artista raffigura un suo stato morale ed emotivo in cui descrive la sua insoddisfazione per essere incompresa e non amata come vorrebbe.
Spunti e influenze
Per realizzare questo dipinto mi sono ispirata alla mia idea circa il rapporto di coppia che avevo in quel periodo, ovvero 2007.
Pettegolezzi e divagazioni
Hanno detto che io fossi rotta, che fosse rotta la mia testa, che si trattasse di un dipinto a tema sessuale, e spesso ho sentito parlare in abbinamento di carne grigliata :-/.
Dettagli tecnici ed esperienza dell'artista
Realizzai questo dipinto nel 2007. Impiegai circa una settimana per realizzarlo, e a lavoro terminato ne fui soddisfatta perché questo stile pittorico mi si confaceva in quel periodo della mia vita.
Il mio rapporto con la pittura era in evoluzione e questo mi trasmetteva energia positiva. Il dipinto è rimasto intatto in questi anni trascorsi, ho aggiunto soltanto un elemento nel 2014 circa, ovvero la figura bianca che raccoglie la mia mano.
L'ho voluta aggiungere quando ho scritto il testo di una canzone, che ho anche registrato in un video, dove la cantavo e la spiegavo.
Purtroppo credo che per colpa delle incomprensioni altrui, questa incomprensione fu applicata a tutto il mondo e a tutte le cose che mi succedevano, e quindi anche nelle varie relazioni con gli altri.
Nel 2007 circa, dissi a qualcuno di farmi vedere il mondo con i suoi occhi, intendendo dirgli di raccontarmi cosa gli piaceva, alludendo a foto ed immagini.
Ed invece, probabilmente quella persona, che già stava tentando di invadere il mio spazio con una sua fotografia di una donna con capelli bruni che io dissi mi sembrava, (quindi assomigliava ma non sono certa che fosse lei) l'attrice siciliana Maria Grazia Cucinotta, che probabilmente voleva essere una rappresentazione fotografica di questo mio dipinto.
E quindi da allora in modo subdolo, mi hanno fatto guardare il mondo con gli occhi dell'incomprensione.
Infatti dal 2009 le mie disavventure sono state dovute soprattutto a questo.
Allora non mi sentivo invasa e neanche sospettavo che quella fotografia volesse fare coppia o addirittura sostituirsi al mio dipinto.
Nella mia concezione artistica le fotografie sono tutt'altra cosa che la pittura. Le considero come due dimensioni totalmente diverse, così come lo è la mia percezione mentale di esse.
Conclusione
La mia bianca verità consiste soltanto nella verità per cui ho realizzato i miei dipinti coscientemente. Non siete autorizzati ad usarla per invadere la mia vita privata e spiare la mia vita passata, manomettere e/o aggiungere altro.
Il significato che attribuisco alla mia arte è mia proprietà e non avete il diritto cambiarlo.
A breve i vostri pettegolezzi verranno cancellati e non saranno più parte integrante dei miei dipinti.
 
Ultimo aggiornamento: 08.11.2020
 
- SaraDeFlorio -
exit
Questo è un sito personale.