senza titolo  
 
 
"senza titolo"

1999 (c) by SaraDeFlorio

Significato
L'artista raffigura la dualità emozionale di un sentimento di delusione e di bisogno d'amore.
Spunti e influenze
Mi ispirai ad un'aspettativa d'amore non colmata. Mi sentivo al contempo emotivamente sprofondare per la delusione, e risalire l'anima per la leggerezza di quella delusione.
Per accompagnare il mio stato emozionale mentre abbozzavo il disegno prima di questo dipinto ascoltai della musica, e mi sentìi particolarmente in sintonia con un brano dal titolo "The cave" di Dioxide, che mi rievocò la danza che immaginavo dell'anima nel risalire.
 
Ritengo probabile che il disegno a matita su carta che ho abbozzato prima del dipinto sia stato di ispirazione indiretta di una scena, a partire dal minuto 1:03:23, del film "I guardiani della galassia" della Marvel, per la regia di James Gunn, nel personaggio di Gamora:
 

 
Nelle scene del film si vede prima il corpo sospeso, e poi il primo piano del volto, proprio come nel mio disegno, nel quale accanto al corpo avevo disegnato anche la bozza del volto in primo piano. Nel film il corpo è sospeso nello spazio, invece io la immaginavo nel mare, ma l'effetto è lo stesso.
Nella bozza iniziale avevo intenzione di sviluppare il dipinto su due tele, come si può notare dai riquadri nel disegno, ma poi ho deciso di farlo soltanto su una. Non chiudo però la possibilità di aggiungerla successivamente l'altra parte del corpo.
In questa scena del film Quill accorre in salvataggio di Gamora, offrendole la sua maschera per farla respirare, e la porta poi sull'astronave di Yondu.
Pettegolezzi e divagazioni
...
Dettagli tecnici ed esperienza dell'artista
Realizzai questo dipinto nel 1999, probabilmente tra luglio e settembre. Lo dipinsi in più riprese, nel senso che dipingevo le varie gradazioni di colore con la sensazione che non fosse ancora finito. A quell'epoca non ritenevo neanche necessario firmarlo, quindi è rimasto senza firma per molti anni. Ho sempre pensato che non avevo nessuna esigenza di finirlo.
Dopo il settembre del 2009 in seguito a disturbi ricevuti, sia da Gianni Valletta che diceva in modo poco esplicito e comprensibile, che io e qualcun'altro eravamo "due", e a disturbi psichici probabilmente dovuti al dipinto di Dzaet "Unlock the garden", nei quali sentìi aprirsi una connessione, probabilmente artificiale, tra il mio pensiero, quando ero in casa, e i rumori all'esterno della casa, come per esempio il traffico delle auto, che sembravano esprimere lo stavo emotivo della mia mente, e questo mi terrorizzò, decisi istintivamente di risolvere quei problemi ricoprendo completamente questo dipinto con la figura che ho intitolato "Regina grigia".
Dipinto che in realtà avevo intenzione di colorare successivamente. Non volevo portare nel passati quella figura, come hanno pensato altri, ma chiudere quel varco mentale che mi arrecava notevole disturbo.
All'epoca la chiusura ebbe effetto.
Non firmai neanche quel dipinto, e non lo fotografai fino al 2014. Poi pensai al fatto che non avrei mai voluto cancellare quel dipinto, perchè ne ero particolarmente affezionata, e decisi di dipingerlo di nuovo. Forse l'ho firmato nel 2015, non per esigenza personale, ma perchè mi sentivo sotto pressione da occhi, mani e orecchie, indiscreti, e sembrava che senza la mia firma potessero portarmene via la proprietà del dipinto.
In quest'anno 2020 ho rifatto la firma, che ho ritenuto più adatta nello stile, nella motivazione e nell'emozione che avevo.
Ancora sono in corso rifiniture del dipinto.
Il dipinto nella prima versione lo fotografai per la prima volta forse nel 2006. Periodo in cui abitavo in Germania, ed avevo lasciato il dipinto a Bari a casa dei miei. Lo fotografai nella stanza dov'era, ma in genere i miei dipinti preferisco fotografarli all'esterno con la luce del giorno.
Per quanto riguarda il titolo, non ho ancora trovato un titolo che esprima idoneamente la mia espressione, quindi considero questo non definitivo. Negli anni scorsi mi è capitato di aver denominato il file soltanto con la lettera A, senza che avesse un significato preciso se non quello di non avere un titolo.
Conclusione
...
 
Ultimo aggiornamento: 28.11.2020
 
- SaraDeFlorio -
exit
Questo è un sito personale.